FIP - Federazione Italiana Pallacanestro - official site
Basket Cittą Di Castello - Multimedia

Le nuove regole 2010

04/10/2010

Rivoluzione nel Basket: il mondo sposa le regole dell'NBA


Svolta in due tempi. Entro il 2010 più vicini ai professionisti Usa

Da sempre il basket è sport teso a migliorarsi. La Fiba è passata ieri a Pechino dalle parole ai fatti, deliberando storici cambiamenti regolamentari che tra il 2008 ed il 2010 renderanno il basket internazionale più vicino a quello dei professionisti americani. In più, ha varato il Mondiale per club: 8 squadre in lizza (2 europee) dal 2009.

Giocatore a terra
Sarà legale tuffarsi per terra e scivolare sul parquet con la palla tra le mani. Decisione sacrosanta che premia le difese aggressive e uno dei gesti più belli del basket, fino al prossimo 1° ottobre ancora inspiegabilmente penalizzato.

Antisportivo
Sarà giudicato come tale il «clear path» Nba, il fallo da ultimo uomo del calcio. Nel basket si tratterà di un contatto da dietro o lateralmente su un attaccante in contropiede che non ha davanti un rivale. Per fortuna è una valutazione oggettiva, i dubbi rimangono per le altre definizioni dell’antisportivo.

Gomiti volanti
Far roteare i gomiti in maniera eccessiva per tenere lontani gli avversari sarà un fallo tecnico, anche qui con (pesantissima) sanzione di due liberi e palla a lato. Giusto punire chi mette a rischio l’altrui bellezza ma una squadra potrebbe trovarsi di botto dall’essere in possesso della palla a subire anche 5 punti.

Area e tiro da 3
Qui parte la vera rivoluzione, come quelle a seguire però con effetto dal 1° ottobre 2010 (se il gioco in questa maniera migliora per davvero perché aspettare?). L’area assumerà la forma rettangolare in uso nella Nba e non quella trapezoidale che nelle competizioni Fiba reggeva dagli Anni 50. Allo stesso tempo la linea del tiro da tre punti disterà dal canestro 6 metri e 75 e non più 6,25. L’effetto principale della prima modifica sarà quello di premiare maggiormente il gioco di post basso, perché una ricezione al limitare dell’area sarà più vicina al canestro. Anche l’allontanamento della linea del tiro pesante premierà maggiormente le conclusioni da 2 punti, ma le difese potrebbero essere spinte a raddoppiare e flottare di più, sapendo che concedere un tiro da 3 ora è meno rischioso. Resta poi da misurare sul campo la reale differenza che il mezzo metro in più farà per tiratori che quasi sempre si adattano velocemente alla linea Nba (7,23).

Semicerchio
Dall’Nba viene anche importato il semicerchio di 1,25 di raggio sotto canestro all’interno del quale non esiste il fallo di sfondamento. Abbiamo due anni abbondanti per capire i dettagli di una regola che nel comunicato Fiba non viene illustrata al meglio. Non si capisce cioè se il difensore fermo verrà punito con un fallo a carico oppure se semplicemente non verrà fischiato sfondamento all’attaccante. E non si capisce che necessità ci fosse di introdurre una regola che forse (ma forse) aiuta Vince Carter, Kobe, Lebron James ed altri 4-5 come loro, ma non fa differenza per tutti gli altri (l’Eurolega l’ha sperimentata tempo fa senza che nessuno ricordi una singola applicazione).

14 secondi
Per le rimesse in attacco in cui il cronometro deve essere riciclato si utilizzerà la regola Nba. L’attacco avrà cioè il tempo che aveva risparmiato al momento della rimessa (se superiore a 14”) o 14” (se il cronometro al momento del fischio segnava 13 o meno). Si vedranno più tiri, si segneranno più punti e gli allenatori dovranno adeguarsi.


di FLAVIO TRANQUILLO


per approfondimenti ... Link al sito ufficiale FIP

Basket CDC

Via Engels,1
06012 Cittą di Castello (Pg)

Contattaci

info@basketcdc.it
Facebook

Copyright Basket Cittą di Castello 2016
All rights reserved
Designed and developed by IdWeb